top of page
Foto seduto.jpg
Foto agenda singola.jpg
Foto agende primo piano.jpg

Nel 1984 inizia la vita professionale, dopo aver studiato poco e male all’Università Statale di Milano, facoltà di 'Lettere moderne'.

Milano in quel periodo era chiamata la “città da bere”, come diceva una famosa pubblicità di allora: tutti di fretta e tutti in cerca di un posto al sole.

Nasceva la grande Moda con Armani e Ferrè e tanti altri, iniziava l'era della Comunicazione con Tv e radio private, con lo sviluppo di nuovi editori.

Era la risposta agli anni di Piombo, allo smog e alle domeniche senza auto. Milano e la società volevano crescere, lavorare con il gusto del divertimento, senza più paura di farsi vedere.

Anni di fermento, il mondo sociale in piena evoluzione e con l’aiuto di un amato fratello (grazie Roberto) entro in Publitalia ‘80 Concessionaria di Tv come C5, Rete4 e Italia 1, comprendo fin da subito che il lavoro mi farà crescere, come uomo e come professionista.

 

Cosa ho fatto in questi 37 anni?

Imparo ad avere esperienze diverse In Italia e all’Estero, come manager, imprenditore e come consulente aziendale, ricopro nel tempo ruoli come AD di Gruppi Editoriali (Class Editore, Gruppo Cairo Communication), creo e fondo Società di Comunicazione (C3, ConcaDelachi e Liquid Group) sono consulente per Expo 2015.

Ho avuto la fortuna di lavorare con tante aziende, con tanti imprenditori, manager, fotografi, creativi, politici, alcuni bravi alcuni meno, ho osservato, ho imparato, ho amato tanto il mio lavoro.

Dal 2016 inizio ad appassionarmi di formazione e crescita personale.

Un giorno, avendo l’ascendente in Vergine ( segno della perfezione) rivedo le mie

37 Agende tenute rigorosamente conservate, provo a vedere se riesco a trovare una sintesi filosofica di 37 anni di lavoro, inizio a contare con pazienza: sono 8.100 giorni di lavoro, 368 mesi se preferite , sono circa 6.800 gli appuntamenti fatti , 420 le aziende frequentate e centinaia le persone conosciute.

“Beh - mi sono detto - i numeri hanno sempre un valore”.

Forse sarebbe giusto trasferire l’esperienza fatta, i valori compresi, le strategie e i comportamenti che ho avuto il piacere e la fatica di imparare.

Voglio integrare l'esperienza fatta e decido di iniziare un nuovo percorso

Studio, imparo a conoscere la psicologia del lavoro, mi confronto con il mondo della Formazione, inizio a lavorare con aziende e con le persone.

Oggi realizzare il blog, è stata una “forzatura” alla mia natura caratteriale, una naturale ritrosia a usare i social network , nonostante la mia competenza di comunicatore.

 

L’ho superata, ho avuto un bravo coach interiore e dunque mi appresto ad un ulteriore capitolo, mi conosco, metterò la stessa passione di sempre per aiutare le persone a conoscere meglio il proprio "Quoziente Umano". 

bottom of page